home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: La linea curva
  FOCUS ON  
Libri
L’arte nel cesso. Da Duchamp a Cattelan, ascesa e declino dell'arte contemporanea” di Francesco Bonami: all'arte contemporanea non bastano più le idee che cercano di essere una più rivoluzionaria dell'altra perché ha esaurito il suo potere di stupire.
Musei
A Serra San Quirico (AN), Nuovo Museo di arte contemporanea per celebrare i 20 anni del Premio Ermanno Casoli ed esporre le opere di tutti i vincitori fino ad oggi.

Concorsi
Pontenure (PC), concorso per un progetto pilota di arredi urbani lungo i cammini storici del tratto piacentino della via Francigena e del Cammino di San Colombano.

Premi
Mies van der Rohe 2019, premio biennale per l'architettura assegnato dalla UE, premiati Lacaton & Vassal architectes, Frédéric Druot Architecture e Christophe Hutin Architecture.

In Italia
Matera, la mostra "Salvador Dalí- La Persistenza degli Opposti", nel Complesso Rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci. Fino al 30 novembre 2019.

All'estero
Parigi, al Musée National Picasso-Paris "Picasso, Obstinément Méditerranéen", il Mediterraneo nella vita e nelle opere di Pablo Picasso. Fino al 6 ottobre 2019.

  CERCA NEL SITO  

Milano, Pollock e gli irascibili. La scuola di New York
fino al 16 febbraio 2014
Gli artisti ribelli dell'action painting protagonisti del movimento culturale più autenticamente americano di tutta la storia dell'arte di un giovane continente.
La mostra, a cura di Carter E. Foster con Luca Beatrice, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York, propone 49 opere dell'espressionismo americano degli anni '40/'60, rappresentato attraverso 18 artisti fra i più significativi: Pollock, che si può considerare il caposcuola dell'action painting, e poi Rothko (Untitled (Blue, Yellow, Green on Red), 1954), de Kooning (Door to the River, 1960), Kline (Mahoning, 1956), Baziotes, Tomlin, Gorky, Motherwell, Still, Newman, Gottlieb ed altri ancora.
La novità forse più interessante, la presenza di una famosa tela eseguita con la tecnica del dripping da Pollock, "Number 27"(1950), di enormi dimensioni (300cm x 120cm) raramente esposta all'estero per le difficoltà ed i rischi del trasporto ed eccezionalmente prestata a Milano in occasione del più vasto programma 'Autunno Americano', comprendente una mostra su Andy Warhol ed un'altra, direttamente dal National Museum of Natural History di New York, ‘Brain. Il cervello, istruzioni per l’uso.’

L'attribuzione di 'irascibili' assegnata a questi artisti, già apparsa per la  prima volta nel 1946 in un articolo pubblicato sul New Yorker a firma del critico Robert Coates, compare ufficialmente sull'Herald Tribune nel 1950, ispirata dalla colorita protesta inscenata dal gruppo a seguito dell'esclusione della loro partecipazione ad una grande collettiva sulla pittura contemporanea americana allestita in quell'anno al Metropolitan di New York.
Allora, la consapevolezza di rappresentare una non trascurabile porzione della comunità artistica americana animò dapprima la protesta dei ribelli, poi la provocazione (la celebre foto che ritrae il gruppo negli incongrui abiti da banchieri), poi la creazione di un vivace sodalizio culturale e professionale: in seguito denominato “la Scuola di New York”, questo gruppo insediatosi in uno studio al Greenwich Village diede vita alle più interessanti sperimentazioni di quegli anni grazie ad una nuova formula di associazione fra artisti che condividevano la sede, ma soprattutto le idee, le iniziative, le lotte, i successi.
A loro si deve la nascita dell'espressionismo astratto americano, prima corrente autenticamente nazionale in una terra che poco aveva in precedenza prodotto che si affrancasse dalle influenze ottocentesche del colonialismo europeo.

La visita alla mostra è arricchita da filmati che documentano le fasi esecutive del dripping di Pollock all’opera attorno ad una grande tela e da una videointervista di un quarto d'ora al curatore Luca Beatrice, oltre che da dall'audioguida.
Pollock e gli irascibili. La scuola di New York
Milano, Palazzo Reale
piazza Duomo, 12
dal 24 settembre 2013 al 16 febbraio 2014
link:
La mostra
Espressionismo astratto americano
Jackson Pollock, "Autumn rhythm"
I frattali di Jackson Pollock

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...

Carlo Carrà,
"La Galleria di Milano"


 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.