home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: L'automobile, mito futurista.
  FOCUS ON  
Libri
Donald Thompson , “Lo squalo da 12 milioni di dollari. La bizzarra e sorprendente economia dell'arte contemporanea”, marketing, brand, psicologia, economia ma anche arte e aneddoti su artisti, galleristi e collezionisti.
Musei
Parigi, Fluctuart, primo museo galleggiante di arte urbana al mondo, ancorato nel porto del quartiere di Gros Caillou, ai piedi del Pont des Invalides.

Concorsi
Pachino (SR), concorso per la progettazione a Noto della sede della Banca di Credito Cooperativo. Consegnail 20 gennaio 2020.

Premi
Assegnato all’architetto giapponese Arata Isozaki il Premio Pritzker 2019.

In Italia
A Roma, nel Chiostro del Bramante, la mostra "Bacon, Freud, la Scuola di Londra".
Fino al 23 febbraio 2020.

All'estero
Londra, alla National Gallery "The Credit Suisse Exhibition: Gauguin Portraits", retrospettiva sulla ritrattistica di Gauguin. Fino al 26 gennaio 2020.

  CERCA NEL SITO  

Realismo Magico
di Vilma Torselli
pubblicato il 26/03/2007
Ritorno alla tradizione figurativa della classicità rinascimentale e rappresentazione del mondo nei termini di un realismo meticolosamente mimetico raffinato ed accurato, alla ricerca della dimensione mitologica della natura.
La definizione di Realismo Magico identifica non tanto un sodalizio tra artisti intorno a una rivista o ad una formulazione teorica (come è il caso di "Valori Plastici" e di "Novecento"), ma un "modo" di concepire l'arte elaborato negli anni '20 dallo scrittore Massimo Bontempelli in Italia e dal critico Franz Roh in Germania: è un filone fondamentale di Novecento che si ricollega direttamente alla tradizione figurativa della classicità rinascimentale italiana, di cui recepisce la rappresentazione del mondo nei termini di un realismo meticolosamente mimetico in un linguaggio raffinato ed accurato che attinge ad un sospeso senso di incanto e di attonita immobilità.
Espressione più eloquente di questa corrente sono le arcaicizzanti composizioni di Giorgio De Chirico, celebrativi riciclaggi degli stereotipi della pittura classica, emblema di una classicità che ratifica il tramonto del dinamismo futurista per una ricerca di assoluto di impronta metafisica che attribuisce all'immagine un significato al di là di quanto è da essa rappresentato ed insegue la dimensione mitica della realtà, il suo valore magico.

Altri rappresentanti della corrente sono Antonio Donghi, Riccardo Francalancia, entrambi di formazione romana, Cagnaccio di San Pietro (Natalino Bentivoglio Scarpa), come Casorati sostanzialmente un isolato, oltre a Menzio, Chessa, Guidi e Trombadori.

Si dà per scontata l'idea di eccesso di accademismo che la critica ha sin da subito attribuito a questo movimento, anche se alla luce di una valutazione più obiettiva e moderna non è difficile vederlo come anticipazione di certe tendenze iperrealiste che in seguito si manifesteranno non solo in Europa, anch'esse generate da un rigetto verso linguaggi artistici giudicati eccessivamente provocatori e distruttivi, le avanguardie allora, l'astrattismo in epoca più recente.

Il limite del Realismo Magico sta probabilmente nel fatto che il suo proclamato ritorno all'ordine assume valore anche politico, all'interno di un contesto storico particolare, prettamente italiano, che finisce per trasferire i suoi limiti culturali anche al movimento, tuttavia la pittura metafisica di De Chirico riesce a superare la contingenza e ad assumere importanza oltre i confini nazionali, divenendo autorevole premessa alla definizione del Surrealismo europeo.


DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...

Georg Baselitz
"The gleaner"





 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.