home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: L'automobile, mito futurista.
  FOCUS ON  
Libri
Donald Thompson , “Lo squalo da 12 milioni di dollari. La bizzarra e sorprendente economia dell'arte contemporanea”, marketing, brand, psicologia, economia ma anche arte e aneddoti su artisti, galleristi e collezionisti.
Musei
Parigi, Fluctuart, primo museo galleggiante di arte urbana al mondo, ancorato nel porto del quartiere di Gros Caillou, ai piedi del Pont des Invalides.

Concorsi
Pachino (SR), concorso per la progettazione a Noto della sede della Banca di Credito Cooperativo. Consegnail 20 gennaio 2020.

Premi
Assegnato all’architetto giapponese Arata Isozaki il Premio Pritzker 2019.

In Italia
A Roma, nel Chiostro del Bramante, la mostra "Bacon, Freud, la Scuola di Londra".
Fino al 23 febbraio 2020.

All'estero
Londra, alla National Gallery "The Credit Suisse Exhibition: Gauguin Portraits", retrospettiva sulla ritrattistica di Gauguin. Fino al 26 gennaio 2020.

  CERCA NEL SITO  

Arte Underground
di Vilma Torselli
pubblicato il 4/04/2007
Il prodotto di una controcultura che cerca di diffondere nel tessuto sociale attraverso l'arte messaggi e stili di vita alternativi, in opposizione al "sistema".
Il termine Underground applicato all'arte si deve a Lewis Jacobs che, nel 1959, così definì le manifestazioni culturali (con riferimento nel caso specifico al cinema in 8 e 16 mm diffuso per canali amatoriali) non allineate con la cultura ufficiale, anticonformiste, appartenenti ad una realtà "sotterranea" fuori dalle correnti canoniche con teorie strutturate.
Esteso in breve, specie nel mondo anglosassone, a tutte le forme d'arte, il termine Arte Underground designa prima di tutto un modo di vivere: come per tutte le manifestazioni di protesta platealmente provocatorie, underground può voler dire talvolta moda, esibizione, una maniera di farsi notare sovente più costruita e voluta di tanti modi tradizionali, come insegna Andy Warhol, abile manipolatore della propria immagine, che seppe trarre dalla sua vicinanza con gli ambienti underground non solo dell'arte visiva ma anche della musica e del cinema, benefìci pubblicitari e commerciali.

Il substrato dell'underground è sostanzialmente anarchico, fondamento di una civiltà sotterranea per reazione alla società visibile, tecnologica e rigidamente programmata: l'Arte Underground, termine generico che accorpa molti movimenti diversi, utilizza mezzi e situazioni anche al limite del buon gusto, del buon senso, del buon costume e talvolta della buona educazione.
Tuttavia questa incontenibile trasgressività si coniuga con un innegabile aspetto positivo e ricopre un importante ruolo sociale poichè costituisce il terreno comune in cui convergono le tensioni antisociali e distruttive, seppure con reconditi intenti idealistici, delle generazioni giovanili alla ricerca di un'area di appartenenza, di un'identità allargata e condivisa nella quale riconoscere simboli e linguaggi comuni per sentirsi protagonisti della storia ed acquisire un ruolo nella società.

L'Arte Underground non è una forma d'arte popolare nel senso tradizionale del termine, anzi si oppone al recupero della tradizione e ne contesta le regole ufficiali, tuttavia sviluppa a suo modo una cultura popolare di nuova concezione, una controcultura anticapitalistica che manca in realtà di una vera ideologia di base e che utilizza gli stessi moderni mezzi mediatici di ogni altra forma espressiva contemporanea, incrociando vari linguaggi (grafica, letteratura, teatro, musica, cinema, con particolare attenzione al fumetto) con finalità proprie e contrarie a quelle del "sistema", cercando di diffondere nel tessuto sociale messaggi e stili di vita alternativi partendo o da una posizione oppositiva e satirica, o dal desiderio di ricerca e sperimentazione, comunque da posizioni politico-intellettualistiche.

Sono manifestazioni underground il Graffitismo e la Aerosol Art, la cultura hip hop, l'Arte Psichedelica, il fumettismo, i comics, la Street Art, la Hacker Art ecc., sono underground artisti come Basquiat, Haring, Guarnaccia, Griffin, oltre ad una serie sterminata di cartoonists.


DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...

Georg Baselitz
"The gleaner"





 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.