home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Articoli e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica di architettura.
Articolo più letto:"Die Brücke (Il Ponte)"
  FOCUS ON  
Libri
Bernard Marcadé, "Marcel Duchamp. La vita a credito" (2009), la vita di un "anartista" che ci ha insegnato una vera e propria arte di vivere.
Musei
A Comacchio (FE) il nuovo "Museo Delta Antico" nel settecentesco Ospedale degli Infermi, con oltre 2000 reperti archeologici in esposizione permanente.
Concorsi
Concorso internazionale di Architettura del Paesaggio "Padova Flormart Garden Show 2017". Tema: l'architettura, il paesaggio, il verde sostenibile.
Scadenza 30 maggio 2017.
Premi
Il "Pritzker Architecture Prize" per il 2017 assegnato agli architetti spagnoli Aranda, Pigem, Vilalta, per la "capacità di relazionarsi intensamente con la specificità di ogni luogo”.
In Italia
Roma,"Jean-Michel Basquiat. New York City", più di 90 opere per raccontare il rapporto dell'artista con la sua New York.
Fino al 2 luglio 2017.

All'estero
Parigi, "Rodin, l’exposition du centenaire", in mostra 200 opere dell'artista a confronto con 150 opere di artisti suoi contemporanei e successori. Fino al 31 luglio 2017.

  CERCA NEL SITO  

Olanda, cento anni di "De Stijl"
di Vilma Torselli
per tutto il 2017
Cento anni dalla fondazione di un movimento ancora oggi vivo e presente nell'arte visiva, nel design, nell'architettura moderna.
Nel 1917 nasce a Leiden in Olanda una rivista intitolata "De Stijl", ad opera di un gruppo di artisti di varie discipline, uno scrittore, Van Doesburg, Piet Mondrian e Van Der Leck, pittori, Oud, Van’t Hoff e Wils, architetti, a cui si uniscono poi lo scultore Vantongerloo e il pittore Huszar.
Mondrian e Bart van der Leck sono tra i più attivi del gruppo, già da tre anni stanno lavorando in stretta collaborazione nel villaggio di Laren quando, nel novembre del 1918, il gruppo formula il primo Manifesto del movimento che dagli stessi redattori viene chiamato Neoplasticismo (Nieuwe Beeldende) e che coinvolge non solo le arti visive, ma anche l'architettura e l'urbanistica.

E' evidente come, prima che formale, l'imput che anima questa piccola collettività sia di natura morale, nell'ambito di una cultura calvinista ad impronta razionalista che ricerca soluzioni ordinate, chiare, essenziali, precise, nello spirito della tradizione culturale di un popolo puritano e pragmatista come è quello olandese. Si può dire, in realtà, che tutto il movimento astrattista…… continua >>>>>>

Con la morte, nel 1931, di Van Doesburg, il teorico di "De Stijl" di cui è stato il più significativo rappresentante, il movimento termina il proprio iter storico, lasciando in eredità al '900 indelebili tracce sulle quali la modernità costruirà il proprio percorso.


Composizione con grande piano rosso,giallo,nero,grigio,blu, 1921
olio su tela 59,5x59,5cm
Collezione Gemeentemuseum

Molte le iniziative in occasione di questo importante centenario dedicate a Pieter Cornelis Mondriaan che nel 1912, partito dalla nativa Amserfoort, si trasferisce a Parigi ed addotta il nome di Piet Mondrian.

Fulcro degli eventi l'Olanda, la culla geografica in cui presero vita e forma i germi di un così importante fenomeno culturale, filo conduttore il tema “Da Mondrian al dutch design”.

Den Haag: tutta la città, strade, palazzi, parchi, si veste dei colori e delle forme rese celebri dai dipinti di Mondrian. Al Gemeentemuseum, dove è custodita la più grande collezione di sue opere, è visitabile fino al 21 maggio la mostra “Piet Mondrian and Bart van del Leck“, disegni, modelli architettonici e progetti di mobili concepiti dai membri più celebri del De Stijl.
Sempre al Gemeentemuseum, dal 10 giugno a metà settembre la mostra “Architecture and Interiors. The desire for style“, una riflessione critica sull'influenza di De Stijl sulla cultura visiva dei decenni seguenti.

Utrecht, Central Museum, fino all'11 giugno, "Rietvelds Meesterwerk: Leve De Stijl!", in evidenza i rapporti di Gerrit Rietveld, architetto e designer che proprio ad Utrecht nacque ed operò, con "De Stijl" e soprattutto con Piet Mondrian.
E' possibile inoltre visitare Casa Rietveld-Schröder e scoprire i mobili e gli oggetti creati da Gerrit Rietveld che hanno profondamente improntato l'arredo delle case olandesi.

Otterlo, al Museo Kröller-Müller dal 14/10/2017 al 02/04/2018 esposte le opere di Bart van der Leck, 42 dipinti e circa 400 disegni, realizzati tra il 1912 ed il 1918

Amserfoort, visita alla casa natale di Mondrian al civico 11 di Kirtegracht e alla mostra "I Colori di De Stijl" allestita nel Museo Kunsthal KAdE

Leeuwarden, in Frisia, al Keramiekmuseum Princessehof, esposizione di ceramiche e mobili dal tipico design olandese ispirato a Mondrian.

Drachten, sempre in Frisia dove è particolarmente incisivo il contributo di Theo van Doesburg all'architettura e l'urbanistica locale, visitabile la Van Doesburg-Rinsemahuis casa museo a lui dedicata nel 'Papegaaienbuurt'.

link:
De Stijl o Neoplasticismo
Piet Mondrian, "Composizione"
Settant'anni dalla morte di Piet Mondrian
L'ultimo tassello di Mondrian

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 








RIFLETTORI SU...


Marc Chagall
"Cristo sul ponte"



 

 
 
Responsabile: dr. arch. Vilma Torselli-- Webmaster: www.esseresulweb.com - Image processing by R.A.E.© 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta.