home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: happening o arte comportamentale
  FOCUS ON  
Libri
Umberto Eco, "Storia della bellezza", non una semplice storia dell'arte né dell'estetica, ma di un'intera cultura dal punto di vista iconografico e letterario-filosofico.
Musei
Los Angeles, nuovo museo di Renzo Piano, "Academy Museum of Motion Pictures", recuperato da un ex grande magazzino danneggiato dal terremoto del 1987.

Concorsi
20° edizione per il Andreu World International Design Contest, concorso internazionale di design, per progettare una seduta e/o un tavolo in legno dal design sostenibile.
Scadenza 27/11/2020.

Premi
Assegnato il premio per la miglior opera di architettura al Comune di Morbio Inferiore per la Scuola dell’infanzia San Giorgio, progettata da Jachen Könz.

In Italia
Roma, al Quirinetta L’impossibile Modigliani. L’artista italiano e l’arte africana. Simbolo, opere, tecnologia”.
Dal 25/06/2020 al 10/01/2021 

All'estero
Parigi, Centre Pompidou, Henri Matisse nella retrospettiva più grande mai realizzata dagli anni '70. Fino al 31/8/2020.

Roma, il Gruppo Cobra, Una grande avanguardia europea (1948-1951)
di Vilma Torselli
dal 4/12/2015 al 3/04/2016
La prima grande mostra di livello internazionale mai dedicata dal secondo dopoguerra ad oggi ad uno dei più interessanti movimenti avanguardisti del '900, il gruppo CoBrA.
Il gruppo Cobra

La Fondazione Roma Museo - Palazzo Cipolla ospita la prima grande mostra di livello internazionale mai dedicata dal secondo dopoguerra ad oggi ad uno dei più interessanti movimenti avanguardisti del '900, il gruppo CoBrA, curioso nome inventato durante una riunione degli aderenti in un caffè di Parigi e costituito dall'acronimo dei nomi di tre città, Copenaghen, Bruxelles, Amsterdam, capitali delle nazioni alle quali i componenti appartenevano.

A cura di Damiano Femfert e Francesco Poli, la mostra presenta dipinti, sculture, disegni, pubblicazioni, documenti e foto per un totale di 150 opere, provenienti da musei e collezioni private, degli artisti di varia estrazione e di diverse provenienze che fondarono nel 1948 questo gruppo variegato ed eterogeneo di cui facevano parte scrittori e poeti come i belgi Christian Dotremont e Joseph Noiret, pittori olandesi, danesi e belgi come Karel Appel, Constant, Cornelis, Asger Jorn, ai quali si aggregarono ben presto altri personaggi affini in un'idea di arte intesa come contaminazione ed interdisciplinarità, un'arte libera, spontanea e naturale.
Per saperne di più leggi "Il gruppo Cobra e la 'naturalità' dell'arte"

Il movimento contesta i canoni contemporanei sia dell'astrattismo geometrico sia del realismo descrittivo con atteggiamento provocatorio nei confronti di ogni intellettualismo ed aspira a collegarsi alla poetica espressionista, operandone una rilettura in chiave più disinvolta e talvolta ironica, attraverso la vivacità e l'incisività di un colorito linguaggio pittorico istintivo, dinamico ed energico, dal tono narrativo fantasioso e spesso violentemente emotivo. Frequenti i richiami alla natura ed alla sua fauna nelle tematiche delle opere di questi artisti, per i quali il mondo animale pare costituire un preciso riferimento ispirativo.
Tra i rappresentanti più significativi un posto importante occupa Karel Appel, che affonda le proprie radici ispirative nel mito, nei disegni dei bimbi e dei malati di mente, nel folklore della cultura nordica, in tutto ciò che possa essere il più possibile lontano dalla razionalità e dai condizionamenti della cultura ufficiale.

Per quanto sia stata breve la vita di questo sodalizio di ribelli di talento, che in pochi anni condivisero con furore un sogno visionario, la loro produzione fu complessivamente piuttosto abbondante e ci ha lasciato testimonianza esaustiva per comprendere il significato e l'importanza di questo movimento all'interno del fenomeno delle avanguardie europee del '900.

L'intenzione degli organizzatori della mostra è proprio quella di "sottolineare, attraverso una approfondita messa a fuoco storico-critica, la straordinaria vocazione europea transnazionale del movimento", un intento particolarmente coerente rispetto all'attuale situazione di crisi culturale e sociale nella quale oggi l'Europa è chiamata ad una visione più coraggiosa e più ampia del nostro comune destino.

Roma, Il Gruppo Cobra
Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla
via del Corso, 320
dal 4 dicembre 2015 al 3 aprile 2016
link
La mostra

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...


Willem de Kooning
"Woman I"





 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.