home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto:Potsdamer Platz
  FOCUS ON  
Libri
L’ ora d'arte” di Tommaso Montanari, quadri, sculture e graffiti per raccontare il fondamentale ruolo civile che, oggi piú che mai, la bellezza è chiamata a ricoprire.
Musei
Nuovo Museo del Design Italiano della Triennale di Milano, esposte le icone del disegno industriale create quando Milano si è trasformata in capitale del design.

Concorsi
EneganArt indice il concorso nazionale 2019 R-Evolution, per promuovere l’arte attuale italiana e il patrimonio artistico nazionale. Scadenza 31 luglio 2019.

Premi
Antonio Aragón Renuncio vince per il 2018 il premio del concorso fotografico “Foto dell’anno UNICEF".

In Italia
Milano, al Mudec "Roy Lichtenstein", in mostra circa 100 opere, dall'1 maggio all'8 settembre 2019.

All'estero
A Berlino, a Weimar, a Dessau ed in molte altre nazioni le principali iniziative per celebrare i 100 anni dalla fondazione della Bauhaus.

  CERCA NEL SITO  

Londra, THE STREET ART SHOW
dal 17 al 30 giugno 2011
All'Opera Gallery London un’esibizione collettiva di Street Art a cura di Jean-David Malat.

A poche settimane dall’apertura della più grande retrospettiva di Street Art, a cura del MOCA a Los Angeles, ecco la risposta dell'Europa con l'allestimento di una grande collettiva a Londra, che vede la presenza dei più prestigiosi rappresentanti di questo 'genere' artistico:
Alexandros Vasmoulakis, Banksy, Blek Le Rat, b., Alexone, Keith Haring, Jean Michel Basquiat, Seen, Ron English, Logan Hicks, Crash, The London Police, Nick Walker, How & Nosm, Saber, Roa, Swoon, Kid Zoom, Anthony Lister, Rich Simmons.

 

Jean-Michel Basquiat
Chimpanzee

La tecnica del graffiismo metropolitano, street art, aerosol art o comunque la si voglia chiamare, nasce in California, a Los Angeles come pratica diffusa tra i lustrascarpe della città che apponevano una sigla sul muro della propria zona di lavoro.

Le gang di cultura ispanica cominciarono successivamente a dipingere il loro nome sui muri delimitanti i quartieri di appartenenza, usanza che ben presto si diffuse a macchia d'olio nel resto d'America fino a New York dove, per la prima volta, un giovane writer firmò la sua opera con il proprio nome.

Nasce così una pratica semio-linguistica del tutto nuova, in grado di veicolare messaggi il più delle volte cifrati o di significato simbolico, di manifestare opinioni di protesta rivendicando identità ed appartenenza ad un gruppo.

Prende corpo la figura dell'artista di strada, che dal lettering iniziale arriva poi ad esprimersi attraverso composizioni grafiche sempre più elaborate, dapprima monocrome, passando poi all'utilizzo di più colori, perfezionando la grafica, disegnando le lettere del proprio nome o del gruppo di appartenenza con effetto tridimensionale, aggiungendo l'effetto sfondo, fino a raggiungere forme espressive complesse, in molteplici stili, talvolta di particolare accuratezza esecutiva.

Attività in precedenza ritenuta al limite del vandalismo, la Street Art diviene volontario ed individuale prodotto artistico, libera espressione di contenuti forti, controcorrente, che prima di allora non avevano mai trovato così efficaci canali comunicativi.

In Italia val la pena di ricordare la mostra del 2007 “Street Art Sweet Art” organizzata da Vittorio Sgarbi al PAC di Milano, una delle numerose recenti iniziative attraverso le quali la street art è entrata per vie 'regolari' e dalla porta principale in un luogo ufficiale e deputato ad ospitare 'opere d'arte', come sta accadendo in tutto il mondo.

L’inaugurazione della mostra londinese sarà dedicata a raccogliere finanziamenti per Action for Children, un’istituzione benefica inglese specializzata nell’aiuto ai bambini senza tetto.

Dal 17 Giugno al 30 Giugno 2011.
1345 New Bond Street London W1S 2TF
Website: http://www.operagallery.com   
Email: London@operagallery.com

 

link:
Graffitismo metropolitano

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...


Marcel Duchamp,"Nu descendant l'escalier n.2"



 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.