home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto:Potsdamer Platz
  FOCUS ON  
Libri
L’ ora d'arte” di Tommaso Montanari, quadri, sculture e graffiti per raccontare il fondamentale ruolo civile che, oggi piú che mai, la bellezza è chiamata a ricoprire.
Musei
Nuovo Museo del Design Italiano della Triennale di Milano, esposte le icone del disegno industriale create quando Milano si è trasformata in capitale del design.

Concorsi
EneganArt indice il concorso nazionale 2019 R-Evolution, per promuovere l’arte attuale italiana e il patrimonio artistico nazionale. Scadenza 31 luglio 2019.

Premi
Antonio Aragón Renuncio vince per il 2018 il premio del concorso fotografico “Foto dell’anno UNICEF".

In Italia
Milano, al Mudec "Roy Lichtenstein", in mostra circa 100 opere, dall'1 maggio all'8 settembre 2019.

All'estero
A Berlino, a Weimar, a Dessau ed in molte altre nazioni le principali iniziative per celebrare i 100 anni dalla fondazione della Bauhaus.

  CERCA NEL SITO  

Eleonora Ronconi: scolpire l’aria
di Vilma Torselli
pubblicato il 05/05/2016

Una scultura aerea di forme fluide,  trasparenti e leggere, dove lo spazio vuoto acquista il ruolo di co-protagonista dell'opera.

La definizione più adatta alle opere di Eleonora Ronconi è  'sculture d'aria', perché è l'aria a dar vita a forme fluide,  trasparenti, dinamiche, leggere, l'aria che percorre e attraversa esili intrichi in filo di ferro che prendono forma sotto l'azione sapiente delle mani dell'artista, della sua manualità sicura ed esperta nel forgiare strutture delicate ed eleganti.
Il risultato è una scultura aerea che scioglie nella morbidezza delle linee, nel delicato equilibrio di esili grovigli metallici, ogni monumentalità scultorea, mentre la connotazione segnica decisamente bidimensionale eppure coniugata ad un  sicuro senso plastico, attraverso i percorsi incrociati dei fili  neri connota il vuoto circostante senza occuparlo, ma irretendolo e dandogli forma e confini  con tocco delicato come un soffio. Così catturato e modellato, lo spazio si anima e si contamina, a tratti illuminandosi delle vivaci intrusioni di diaframmi policromi in lamiera dipinta dove il colore irrompe.
Con ciò, l'artista introduce nelle sue opere un tratto ironico quasi infantile che sdrammatizza e riconduce al gioco, componente caratteristica del suo linguaggio formale estroso ed originale che le è valso una segnalazione nel Catalogo d'Arte Moderna (Mondadori, 1996)

Centrata su un continuo rimando tra materialità ed evanescenza, tra durezza e lievità, in una zona border-line tra verità e illusione alla ricerca di una nuova via alla percezione del visibile, la scultura di Eleonora Ronconi diviene così paradigma di un'essenza metafisica al di là della realtà oggettuale, inventando una nuova dimensione spaziale e trasformando in mezzo espressivo non solo ciò che si vede, ma anche ciò che non si vede.
E attraverso forme reali o allusive, consce o inconsce, Eleonora Ronconi fa intravvedere la possibilità che la sua scultura, risvegliando una sorta di ‘capacità figurativa’ innata in ognuno di noi, possa essere la chiave di lettura di una spiritualità modernamente intesa.

Rintracciabili i riferimenti all’arte e al design moderni, raccolti semplicemente attraverso l’attività del ‘guardare’ e del ‘sentire’ di un’artista autodidatta che parla attraverso l'emozione e che, come tutti gli artisti, sa che “il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”.

L'esplorazione di Eleonora Ronconi sconfina anche nella pittura e nella poesia, dove traspone lo stesso filone ispirativo.

I dipinti, quasi una metamorfosi del linguaggio scultoreo, seguono le dinamiche emozionali dell'artista, accostando  composizioni vicine all'astrazione dove elementi simbolici (la sfera, l'ombrellone, la barca ecc.), affollati in esuberante disordine, fermano situazioni di gioioso cromatismo in chiave quasi ludica, ad opere prevalentemente figurative, irreali paesaggi deserti su quieti specchi d'acqua, atmosfere sospese in un altrove immaginario forse rintracciato nella memoria, forse nel sogno.
Un tema ricorrente, i fiori, legato ad un momento emotivo di particolare intensità, sembra voler recuperare la visione di una realtà che trova nella bellezza della  natura un conforto consolatorio.

Le poesie di Eleonora Ronconi hanno un tratto immediato, istintivo e incalzante, dove l'urgenza del dire elimina la punteggiatura, ostacolo allo scorrere impetuoso di un fiume in piena, catturando attimi contemplativi o introspettivi, immagini o sentimenti.

Durante le sue mostre, Eleonora Ronconi lascia a disposizione dei visitatori dei fogli sparsi sul quali sono stampate le sue poesie perché ognuno possa prelevarne come e quanto ne voglia e portarle a casa, rinnovando in futuro attraverso la lettura la memoria dell'evento.
Un modo per restare idealmente insieme a chi ha condiviso con lei l'emozione di un'esperienza d'arte, che proprio nella condivisione acquisisce senso e valore.

Chi non ha avuto l'opportunità di partecipare di persona, può richiedere a questo indirizzo e-mail lepoesiedieleonora@libero.it una poesia, che Eleonora Ronconi sarà lieta di inviare.

Gallery scultura Gallery pittura
link:
Eleonora Ronconi

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...


Marcel Duchamp,"Nu descendant l'escalier n.2"



 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.