home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. Il più letto in Artonweb:fotografia
  FOCUS ON  
Libri
Massimo Recalcati, "Il mistero delle cose. Nove ritratti di artisti", l'arte alla luce della psicanalisi per "far esistere il miracolo della pittura".
Musei
Milano, nuovo Museo di Arte Etrusca con un’incredibile sala ipogea creata dallo studio Mario Cucinella Architects.

Concorsi
Concorso rivolto a tutti gli artisti, grafici, designers, pittori, fotografi, ecc., professionisti e non, provenienti da qualsiasi paese del mondo.
Scadenza 1 Luglio 2021.

Premi
La Giuria di In/arch, presieduta dal filosofo e allievo di Gillo Dorfles, Aldo Colonetti, ha conferito all’unanimità il Premio alla Carriera a Giuseppina Grasso Cannizzo.

In Italia
Cuneo, mostra nella Chiesa di San Francesco "E luce fu", opere di Giacomo Balla, Lucio Fontana, Olafur Eliasson, Renato Leotta.
Fino al 20 giugno 2021.

All'estero
Ai musei d'Orsay e dell'Orangerie una mostra con una sessantina di dipinti e circa quaranta disegni, dedicata al cosiddetto “periodo Renoir” di René Magritte, dal 10 febbraio al 21 giugno 2021.

Venezia,  TÀPIES, LO SGUARDO DELL' ARTISTA
dall'1 giugno al 24 novembre 2013
Tàpies artista e collezionista in una mostra che vuol riproporre uno "sguardo" personale sui temi più ricorrenti della sua poetica.

Mostra organizzata nell'ambito della 55° Esposizione Internazionale d'Arte di Venezia dalla Fondazione Musei Civici di Venezia con la Fondazione di Axel e May Vervoordt all'interno delle suggestive sale di Palazzo Fortuny.
 
Curata da Toni Tàpies, Natasha Hébert, Daniela Ferretti e Axel Vervoordt con la direzione scientifica di Gabriella Belli, la mostra restituisce l'immagine di Antoni Tàpies non solo come artista, ma anche nell'inedita versione di collezionista.
Accanto alle sue opere verranno infatti esposti al pubblico , in alcuni casi per la prima volta in assoluto, lavori di Joan Miró, Pablo Picasso, Kazuo Shiraga, Franz Kline, Jackson Pollock, Jannis Kounellis, accanto a sculture orientali e tribali provenienti dalla sua collezione privata.

Nell'occasione, alcuni artisti vicini a Tàpies in modo personale o per affinità ispirativa (fra i quali Perejaume Borrell, Anthony Caro, Marisa Merz, Giuseppe Penone, Kichizaemon Raku, Shiro Tsujimura e Gunther Uecker) sono stati invitati dai curatori a rappresentare lo "sguardo" dell'artista catalano, ripercorrendo secondo la propria personale cifra stilistica temi per lui di particolare interesse, come il mistero e l'inesplicabile.

Nato a Barcellona, catalano come Mirò, Picasso, Gaudì, Tàpies è tra gli indiscussi maestri dell'informale materico, la materia dispiega nelle sue opere tutto il suo potere evocativo divenendo potente mezzo di comunicazione di valenza universale al quale affidare messaggi forti, perentori ed eterni.

Il caratteristico segno gestuale, seppure talvolta criptico, diventa testimonianza concreta, traccia primordiale, spesso monocromatica o giocata su un ristretto numero di tonalità, graffito a volte illeggibile dove il segno appare già antico, consumato dal tempo, essenziale e brutale quanto profondamente significativo in grado di narrare una storia, personale ed umana, generale e cosmica.

Catalogo della mostra edito da Skira, con saggi di Natasha Hébert-Tàpies e  Axel Vervoordt (The Eye of the artist

Tàpies. Lo sguardo dell'artista
Venezia, Palazzo Fortuny San Marco 3958
dal 1° giugno al 24 novembre 2013
link:
Antoni Tapies, "Superposición de materia gris"
Arte astratta e Arte informale
Informale materico, fenomeno tipicamente europeo

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...



Fernand Léger
"Donna in blu"




 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.