home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: L'automobile, mito futurista.
  FOCUS ON  
Libri
Donald Thompson , “Lo squalo da 12 milioni di dollari. La bizzarra e sorprendente economia dell'arte contemporanea”, marketing, brand, psicologia, economia ma anche arte e aneddoti su artisti, galleristi e collezionisti.
Musei
Parigi, Fluctuart, primo museo galleggiante di arte urbana al mondo, ancorato nel porto del quartiere di Gros Caillou, ai piedi del Pont des Invalides.

Concorsi
Pachino (SR), concorso per la progettazione a Noto della sede della Banca di Credito Cooperativo. Consegnail 20 gennaio 2020.

Premi
Assegnato all’architetto giapponese Arata Isozaki il Premio Pritzker 2019.

In Italia
A Roma, nel Chiostro del Bramante, la mostra "Bacon, Freud, la Scuola di Londra".
Fino al 23 febbraio 2020.

All'estero
Londra, alla National Gallery "The Credit Suisse Exhibition: Gauguin Portraits", retrospettiva sulla ritrattistica di Gauguin. Fino al 26 gennaio 2020.

  CERCA NEL SITO  

24h
Arte sempre aperta
di Stefano Elena
pubblicato il 10/03/2010

J'ai toujours eu besoin d'obscurité pour y voir clair – Bertand Gadenne

Ci sono tanti, troppi modi per imporre la propria arte.
Qui a Berlino uno dei più gettonati si chiama street art, la cui varietà tecnica va sempre più somigliando a una corsa affannata verso la trovata e l’esibizionismo anonimo piuttosto che a quell’impellente bisogno di autogestita sovversione o decorativa ribellione contro le costrizioni (privatizzazione e monopolio specialmente) che dovrebbero motivarne le mosse.

Glissando sull’annosa questione circa la correttezza di tali liberi arbitrii – che per alcuni diventano più oppressivi di una tassa e per altri, come Dorfles, talmente eccedenti da non vedersi più – o sui limiti di un atteggiamento che combatte il sistema con la ricorrenza modulare di un sistema, è interessante considerare le opportunità poliedriche fornite dagli attributi specifici della strada, superbo espediente non stop per la sistemazione di quanto meriti d’essere visto e di scampare agli obblighi effimeri disposti dal tempo.

La galleria Jordan Seydoux (siamo sempre a Berlino) ha “messo in vetrina” una video installazione (“Fragments of a World”) del francese Bertrand Gadenne, in cui la testa gigante di un’aquila ripresa dal vivo accende Auguststrasse guardandosi intorno, curiosa e un po’ impaurita, alla probabile ricerca di una via di fuga che non c’è.
Da questa gabbia-scrigno l’uccello a due dimensioni diventa confidente surreale di ogni transitare senza ore, espressione magica di un esistere senza doveri.

In considerazione dei punti A: la strada è uno tra i più frequentati ambienti del nostro vivere e B: la vita è troppo breve per aspettare, non ci si può esentare dal reputare il “fuori le mura” un locale d’eccezione presso il quale raccontare, competenze concesse, invenzioni disposte a “farci provare”, mentre le serrande si abbassano e gli esterni si svuotano.

J'ai toujours eu besoin d'obscurité pour y voir clair – Bertand Gadenne

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...

Georg Baselitz
"The gleaner"





 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.