home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: L'automobile, mito futurista.
  FOCUS ON  
Libri
Donald Thompson , “Lo squalo da 12 milioni di dollari. La bizzarra e sorprendente economia dell'arte contemporanea”, marketing, brand, psicologia, economia ma anche arte e aneddoti su artisti, galleristi e collezionisti.
Musei
Parigi, Fluctuart, primo museo galleggiante di arte urbana al mondo, ancorato nel porto del quartiere di Gros Caillou, ai piedi del Pont des Invalides.

Concorsi
Pachino (SR), concorso per la progettazione a Noto della sede della Banca di Credito Cooperativo. Consegnail 20 gennaio 2020.

Premi
Assegnato all’architetto giapponese Arata Isozaki il Premio Pritzker 2019.

In Italia
A Roma, nel Chiostro del Bramante, la mostra "Bacon, Freud, la Scuola di Londra".
Fino al 23 febbraio 2020.

All'estero
Londra, alla National Gallery "The Credit Suisse Exhibition: Gauguin Portraits", retrospettiva sulla ritrattistica di Gauguin. Fino al 26 gennaio 2020.

  CERCA NEL SITO  

VOI SIETE QUI?
di Stefano Elena
pubblicato il 3/03/2010
Esiste un dovere che interessi la nostra vita e che esista “inoltre”, aldilà della nostra premeditata volontà?

Zilvinas Kempinas,
Double 0, 2008
courtesy by the artist, Yvon Lambert, Vartai Gallery and 401contemporary
Non bisogna fare qualcosa per forza, mai!

Solo mi impegnavo di recente a domandarmi quanto non sia doveroso reputare necessario un certo senso di oggettiva responsabilità per il nostro esistere qui e ora, in questo corpo, che è in questo mondo, che è nel profondo nero glitterato (chissà che odore c’è, lassù…).

Esiste un dovere che interessi la nostra vita e che esista “inoltre”, aldilà della nostra premeditata volontà?

Dalla finestra davanti a me la dimensione filiforme dello spillo televisivo di Alexander Platz sembra bucarlo, il cielo, per incamerare nello spazio celeste lacerato gli strani, stanziali modi degli uomini che riescono a sottostimarsi al punto da estinguere a rate la propria vita, come i mutui, razionandola mese dopo mese senza mai deviare verso l’istinto. A decidere le sorti dovrebbe essere il rapporto con quanto ci circonda, la valutazione del reddito di vivibilità con i fattori circostanti, l’entità del pil (dove la I di Interno sta per il NOSTRO interno, non quello percentuale senza facce) e la sincera remunerazione emotiva della residenza.

Sì, credo dica questo, a me sicuramente, l’installazione “Double O” di Zilvinas Kempinas (vista alla 401contemporary di Brunnenstrasse), fatta di due anelli di nastro magnetico tipo vhs tenuti fermi nel vuoto dalle forze eoliche contrapposte di due ventilatori. Credo dica che continuando a cercare di esistere in mezzo alle rassicuranti fermezze di sempre, non si può che compiere costantemente gli stessi movimenti, ripetuti, perpetui, irrimediabili, equivalenti a quelli di chi sceglie di usare la sua temporaneità vitale restando immoto al punto di partenza.

Ma forse è solo che non si è accorto che qualcuno, da qualche parte, ha sparato. Forse deve soltanto ancora rendersi conto che la vita, quella che poi finisce, è cominciata da un pezzo…

All the best!

Fernsehturm, lo spillo che buca il cielo

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...

Georg Baselitz
"The gleaner"





 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.