home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto:Potsdamer Platz
  FOCUS ON  
Libri
L’ ora d'arte” di Tommaso Montanari, quadri, sculture e graffiti per raccontare il fondamentale ruolo civile che, oggi piú che mai, la bellezza è chiamata a ricoprire.
Musei
Nuovo Museo del Design Italiano della Triennale di Milano, esposte le icone del disegno industriale create quando Milano si è trasformata in capitale del design.

Concorsi
EneganArt indice il concorso nazionale 2019 R-Evolution, per promuovere l’arte attuale italiana e il patrimonio artistico nazionale. Scadenza 31 luglio 2019.

Premi
Antonio Aragón Renuncio vince per il 2018 il premio del concorso fotografico “Foto dell’anno UNICEF".

In Italia
Milano, al Mudec "Roy Lichtenstein", in mostra circa 100 opere, dall'1 maggio all'8 settembre 2019.

All'estero
A Berlino, a Weimar, a Dessau ed in molte altre nazioni le principali iniziative per celebrare i 100 anni dalla fondazione della Bauhaus.

  CERCA NEL SITO  

Paola Tornambè, "Scorre il tempo"
fotografie di Paola Tornambè
pubblicato il 21/12/2018
L’indeterminatezza iconica come metafora dell’inesorabile scorrere del tempo e degli inganni che lo accompagnano, alla lettura di una realtà probabile tutta da inventare.

Paola Tornambè (fotografa, blogger, scrittrice) nasce a Roma il 9 aprile 1982 e vive tra Roma e la Sicilia (Cefalù). Laureata in Scienze Politiche e diplomata all’Accademia di fotografia, si dedica poi all’arte esponendo i suoi lavori in diverse mostre collettive e personali ed è presente su svariati siti di fotografia.
Inserita nel libro: "Essenza di un'isola", pubblicato da 'Io Donna', il femminile del 'Corriere della Sera', la scrittura accompagna da sempre le sue immagini: le parole mostrano e le fotografie raccontano, in un connubio indissolubile.
Negli ultimi anni ha unito le sue grandi passioni: scrittura, fotografia e natura, e ha creato il blog: "L'anima dei luoghi".
Recente l'apertura di un nuovo blog dedicato esclusivamente alla fotografia in bianco e nero: "Scorre il tempo".

Dice di sé: "La mia è una fotografia artistico sperimentale, in bianco e nero, fatta di lunghi tempi di esposizione e immagini che risultano volutamente mosse, nebbiose, sfumate, oniriche. Fotografo per il motivo esattamente contrario a quello che ci si aspetterebbe: per me la fotografia non deve fermare il tempo, bensì mostrare il suo scorrere. Rendere visibile il fluire insito in tutte le cose e le illusioni e gli inganni che lo accompagnano.”

Dicono di lei: “Appassionata di fotografia artistica, è una maestra nella tecnica del mosso creativo, che diventa il suo principale mezzo di espressione artistica. Ed è proprio con tale espressione artistica, il mosso creativo, con cui ella ci sorprende e ci urla il suo amore per il mare, fonte di ispirazione dei suoi scatti e dei suoi scritti, elemento infinito che crea quasi una sorta di dipendenza ma anche di gioia a vederlo, respirarlo, sentirlo con la sua maestosità, le sue onde, la sua salsedine. E non vi è dubbio che nulla è statico, nulla è fermo o immobile ma è tutto in movimento, tutto scorre …..tutto diventa senza confini ….. viene e va…” (Tommaso Giaquinta)

Il mosso è per Paola Tornambè mezzo per esprimere la natura effimera di ogni rappresentazione, le sue immagini intrappolate in identità provvisorie sull’orlo della dissolvenza ci spingono verso una terra di confine tra creazione e distruzione, tra immagine e rappresentazione, tra interiorità ed esteriorità alla scoperta di una realtà da mettere in dubbio che, appena raggiunta, scivola tra le dita come la sabbia, come una nuvola di fumo, come l’eco di suoni lontani.

E' così che le sue immagini imperfette, quasi ‘incuranti’ della tecnica, dove nulla è come sembra, catturano un’emozione non accessibile dai nostri sensi se non scardinando le regole della rappresentazione visiva e ricordandoci che “il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”.

La serie fotografica Inganni  nasce da una collaborazione con il poeta Fabio Strinati, autore insieme a Italo Truzzi del libro 'Sguardi composti…e un carosello di note stonate' (in uscita in questi giorni per Apollo edizioni), dove Paola Tornambè è curatrice della prefazione.
Viva e urgente l’esigenza di tradurre in immagini visive i testi poetici all’interno di questa schizofrenica raccolta, dove i tormenti del vivere contemporaneo espressi in versi trovano perfetta corrispondenza con l’inquieta fotografia di Paola Tornambè.
L’intento è decodificare a più livelli il peggiore degli inganni: la vita, destinata a soccombere a causa del tempo che, inesorabilmente, fugge via. Un tempo fasullo, senza nessun presente, abituato a marcire giorno dopo giorno.

Per la serie 'Inganni':
Trilogia “Colano candele in un orologio”.
Il tempo fugge via veloce al ritmo di una fiamma che divampa: la cera, attimo dopo attimo, distrugge le ore. Le dissolve nel nulla che avanza inghiottendole inesorabilmente. E’ lo stesso fuoco della vita a portare insita la distruzione. Finché la candela sarà accesa, la cera non potrà che colare bruciando al suo passaggio. Non c’è modo di sfuggire a questa trappola ben congegnata. Null’altro che un tempo effimero in dono all’umanità.
Poesia di Fabio Strinati: "Modulazioni"
per ingrandire clicca qui
per ingrandire clicca qui
per ingrandire clicca qui

MODULAZIONI 

Destinazioni abissali fluidi vapori
verso globi d’astri, superfici
incolori e colano candele
meticce in un orologio...
in un mosaico fatto di specchi
e di brine nel delìquio
di un pentagramma scolorito,
e quasi rallentando... .. .

Fabio Strinati

****************
La giostra del tempo”: cavalli statue al galoppo cieco verso l’anima della morte.
Poesia di Fabio Strinati: “Boom sonico”.
per ingrandire clicca qui

BOOM SONICO

Confusione infima occhiaia.
Notte che si cavalca, luminarie in fondo
allo stradone delle polveri
inghiottite e strambe di una serenata,
sentiamo la groppa umida statua
del cavallo, l’angoscia della luna che s’affanna;
l’anima alla morte, allo sbaraglio il mare
tradito da una lancia il sasso
trovato morto e munito di un biglietto,
la scossa elettrica accecata, incastonata
in uno specchio d’acqua

Fabio Strinati

****************
L’oltre fuggitivo”: la via di fuga non è che un’illusione spiata attraverso il catenaccio intatto che ci imprigiona.
Poesia di Fabio Strinati: “Collegio”.
per ingrandire clicca qui

COLLEGIO

Freddo, molto, tanto,
scaglie di ghiaccio
sparse ovunque, inverno eterno.
Liturgia ossessiva, ripetitiva, tormentosa.
Masturbazioni condivise, colpe solitarie
spettri di dannazione.
L’oltre fuggitivo spiato dai cancelli.
Tempo sempre uguale
come sabbia nella clessidra

Fabio Strinati

****************
"Pezzi di vita scuciti": un'umanità - sagoma destinata a sgretolarsi pezzo dopo pezzo nel caos di un'esistenza arresa allo sciogliersi del labile filo del tempo.
Poesia di Fabio Strinati: "Il moscerino"
per ingrandire clicca qui

IL MOSCERINO

Siamo come puzzles riflessi da uno specchio ricucito.
Siamo come aghi in un telone d'ombra, scuciti
alla vita pezzo per pezzo, ora dopo ora
stramazziamo a terra melanconici
e magri, più d'una sera senza luna
né sagome uccise e astemie,
dopo cena in volto, scurite alla penombra
gli avanzi d'una stilografica l'insetto

Fabio Strinati

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...


Marcel Duchamp,"Nu descendant l'escalier n.2"



 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.