home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto:Potsdamer Platz
  FOCUS ON  
Libri
L’ ora d'arte” di Tommaso Montanari, quadri, sculture e graffiti per raccontare il fondamentale ruolo civile che, oggi piú che mai, la bellezza è chiamata a ricoprire.
Musei
Nuovo Museo del Design Italiano della Triennale di Milano, esposte le icone del disegno industriale create quando Milano si è trasformata in capitale del design.

Concorsi
EneganArt indice il concorso nazionale 2019 R-Evolution, per promuovere l’arte attuale italiana e il patrimonio artistico nazionale. Scadenza 31 luglio 2019.

Premi
Antonio Aragón Renuncio vince per il 2018 il premio del concorso fotografico “Foto dell’anno UNICEF".

In Italia
Milano, al Mudec "Roy Lichtenstein", in mostra circa 100 opere, dall'1 maggio all'8 settembre 2019.

All'estero
A Berlino, a Weimar, a Dessau ed in molte altre nazioni le principali iniziative per celebrare i 100 anni dalla fondazione della Bauhaus.

  CERCA NEL SITO  

Gli affreschi bizantini nella cattedrale di San Lorenzo a Genova
di Efthalia Rentetzi
pubblicato il 30/01/2013

In questo studio presento una nuova esegesi del progetto iconografico degli affreschi bizantini del XIV secolo nella  cattedrale di San Lorenzo a Genova, individuando la loro origine nella raccolta agiografica di Jacopo da Varagine, la Legenda Aurea.

Una scena, Il Giudizio Universale, è situata sopra la porta di ingresso principale sulla parete interna della facciata ovest. Due ulteriori affreschi sono reperibili nelle lunette interne della porta laterale: a nord, sopra la porta di San Giovanni, si trova una scena con la Deesis, sfortunatamente molto danneggiata, mentre nella lunetta della porta di San Gottardo a sud si trova una rappresentazione della Vergine Glykophilousa affiancata dai Santi Gottardo e Fruttuoso e due angeli. Da ultimo, sulla porta del corridoio nord della navata si trova un trittico della scena di San Giorgio che uccide il Drago, unitamente ad un angelo e alle figure dei Santi Giovanni Battista e Pietro.

Un approccio metodologico basato sul messaggio teologico di Jacopo da Varagine fornisce una spiegazione per la scelta dei temi iconografici e degli accostamenti dei santi presenti negli affreschi: essi non si trovano da nessun’altra parte, né nell’arte bizantina né in quella occidentale e dimostrano una capacità di adattare i modelli bizantini ai requisiti dell’iconografia occidentale attraverso una relazione simbiotica. La stessa metodologia permette anche di identificare la scena raffigurata nell’affresco sull’archivolto sopra il Giudizio Universale come L’Assunzione della Vergine, piuttosto che la Deesis come è stata precedentemente interpretata.

In conclusione, considerando le differenze stilistiche tra la Vergine Glykophilousa e le altre scene, suggerisco che questo affresco potrebbe essere stato dipinto, sia durante lo stesso periodo o in uno non molto distante, da un diverso artista, probabilmente di Costantinopoli.

L'intero articolo in lingua italiana è pubblicato sul n. 28 della rivista "Arte Documento"
************

Byzantine frescoes in the cathedral church of San Lorenzo in Genoa

In this study I present a fresh exegesis of the unusual iconographical programme of the 14th century Byzantine frescoes in the cathedral church of San Lorenzo in Genoa, identifying their source in the hagiographical compilation by Jacobus de Voragine, the Legenda Aurea.

One scene, The Last Judgement, is situated above the main entrance door on the inner wall of the west façade. A further two frescoes are found in the inner lunettes of the side doors: to the north, above the door of St. John, is a scene with the Deesis, unfortunately much damaged, while in the lunette of the door of St. Godehard to the south is a depiction of the Virgin Glykophilousa, flanked by SS. Godehard and Fructuosus and two angels. Lastly, on the wall of the north aisle of the nave is a triptych of the scene of St. George Slaying the Dragon, together with an angel and the figures of SS. John the Baptist and Peter.

A methodological approach based on the theological message of Jacobus de Voragine provides an explanation for the peculiar choice of iconographical themes and pairings of saints present in the frescoes: these are found nowhere else in either Byzantine or Western art and demonstrate a capacity to adapt Byzantine models to the requirements of Western iconography through a symbiotic relationship. The same methodology also allows the scene depicted in fresco on the archivolt above the Last Judgement to be identified as the Assumption of the Virgin, rather than the Deesis as which it has been previously interpreted.

Lastly, considering the stylistic discrepancies between the Virgin Glykophilousa and the other scenes, I suggest here that this fresco may have been painted, either during the same period or at a time not so far from it, by a different artist, probably from Constantinople.

 

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...


Marcel Duchamp,"Nu descendant l'escalier n.2"



 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.