home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. In Artonweb l'articolo più letto: happening o arte comportamentale
  FOCUS ON  
Libri
Umberto Eco, "Storia della bellezza", non una semplice storia dell'arte né dell'estetica, ma di un'intera cultura dal punto di vista iconografico e letterario-filosofico.
Musei
Los Angeles, nuovo museo di Renzo Piano, "Academy Museum of Motion Pictures", recuperato da un ex grande magazzino danneggiato dal terremoto del 1987.

Concorsi
20° edizione per il Andreu World International Design Contest, concorso internazionale di design, per progettare una seduta e/o un tavolo in legno dal design sostenibile.
Scadenza 27/11/2020.

Premi
Assegnato il premio per la miglior opera di architettura al Comune di Morbio Inferiore per la Scuola dell’infanzia San Giorgio, progettata da Jachen Könz.

In Italia
Roma, al Quirinetta L’impossibile Modigliani. L’artista italiano e l’arte africana. Simbolo, opere, tecnologia”.
Dal 25/06/2020 al 10/01/2021 

All'estero
Parigi, Centre Pompidou, Henri Matisse nella retrospettiva più grande mai realizzata dagli anni '70. Fino al 31/8/2020.

Cento anni dalla nascita di Nicolas De Staël
di Vilma Torselli
pubblicato il 19/03/2014
Un importante anniversario per la cultura francese del dopoguerra
Si compiono in questo 2014 i cento anni dalla nascita di Nicolas De Staël (1914-1955), icona della cultura francese del dopoguerra per l’aura esistenzialistica che la sua figura pubblica ha sempre emanato, ma soprattutto per l'autenticità della sua arte.

Personalità complessa e tormentata, ci ha detto di sé nel modo più semplice e sincero che un artista possa utilizzare, con le sue stesse parole, raccolte negli scritti che vanno sotto il titolo di “Cieli immensi. Lettere (1935-1955)”, una sorta di diario indirizzato alle persone care: i genitori, la moglie, la figlia, gli amici, i più profondi affetti della sua esistenza che non lo salveranno dall’autodistruzione quando, arrendendosi ad una vita troppo difficile da vivere, si suicida gettandosi dalla terrazza del suo studio il giorno seguente a quello in cui scrive a Jacques Dubourg, col quale stava preparando una sua prossima mostra: "Non ho la forza di finire i miei quadri. Grazie per quanto avete fatto per me. Affettuosamente, Nicolas".

Molte le iniziative che ricorderanno l’anniversario.

Il museo d'arte moderna André Malraux (MuMa)di Le Havre allestirà una grande mostra antologica, con 80 dipinti, 50 opere grafiche, varie sculture, per un totale di 130 opere provenienti da collezioni pubbliche e private.
L'evento si chiamerà “Nicolas de Staël, Lumières du Nord Lumières du Sud” e sarà la prima mostra interamente dedicata al paesaggio, tema molto caro all'artista, che lo propone in più della metà dei dipinti realizzati durante gli ultimi quattro anni della sua vita, tra il 1952 e il 1955.
Nelle opere che saranno presentate, paesaggi e luci di Normandia, Ile-de-France, Pas-de-Calais, ma anche della Provenza, l'Italia e la Sicilia.

il museo Picasso ad Antibes, in collaborazione con il Comitato Nicolas de Staël, organizza una mostra dedicata al tema del nudo e della figura nell'opera dell'artista. Nel 1951, infatti, e fino alla sua morte avvenuta il 16 marzo 1955, de Staël rivisita i grandi temi della pittura classica, e in particolare quello del nudo e della figura femminile.
La mostra di Antibes documenta per la prima volta questo periodo della sua attività esponendo una serie di dipinti e disegni in gran parte inediti.

Anche Milano ha programmato un omaggio a Nicolas De Staël con una conferenza spettacolo a cura di Roberto Borghi, regia di Alberto Oliva con Roberto Borghi e Mino Manni, da tenersi al Teatro Libero nei giorni del Fuorisalone.
Come recita il comunicato stampa, “La “scenografia” della conferenza-spettacolo sarà costituita da oggetti di design improntati alla ricerca sul rapporto tra forma e colore. L’installazione sarà visitabile nel pomeriggio dei giorni di spettacolo, come fosse una delle consuete mostre del Fuorisalone.
Verrà coinvolto anche un giovane stilista, le cui creazioni verranno indossate dalle persone in scena.
La conferenza spettacolo prevede la presenza in scena di tre persone: uno storico dell’arte, un attore che leggerà brani da lettere e biografie dell’artista, un musicista che eseguirà brani della musica - soprattutto jazz - di cui si è nutrita la pittura di De Staël
.”

La galleria Sotheby's di Parigi, celebrando a suo modo questo importante centenario, si dichiara onorata di annunciare la vendita di un'opera dell'artista, un olio su tela eccezionale per le grandi dimensioni (200x400 cm), "Composition", acquistata nel 1950 da Denys Sutton, critico e collezionista d'arte.

Su Nicolas De Staël, una pagina di Alessandro Tempi >>>>>

Nicolas de Staël, Lumières du Nord Lumières du Sud
dal 7 giugno al 9 novembre 2014
Le Havre (France)
Museo d'Arte Moderna André Malraux
Boulevard Clemenceau, 2


Nicolas de Staël, la figure a nu
dal 17 maggio al 7 settembre 2014
Antibes (France)
Château Grimaldi


Un omaggio a Nicolas De Staël
dal 9 aprile al 13 maggio 2014
Milano, TEATRO LIBERO
via Savona, 10


DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...


Willem de Kooning
"Woman I"





 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.