home
arte
architettura
arte moderna
art reader
fotografia
nuove tendenze
nonsoloarte
pillole
purezza formale
concorsi
eventi e mostre
artisti
collaborazioni
testi
links
contatti

  APPUNTI  
Testi e commenti di Vilma Torselli su Antithesi, giornale di critica d'architettura. Il più letto in Artonweb:fotografia
  FOCUS ON  
Libri
Massimo Recalcati, "Il mistero delle cose. Nove ritratti di artisti", l'arte alla luce della psicanalisi per "far esistere il miracolo della pittura".
Musei
Milano, nuovo Museo di Arte Etrusca con un’incredibile sala ipogea creata dallo studio Mario Cucinella Architects.

Concorsi
III edizione del concorso di fumetto e illustrazione “Sensuability & Comics”, per informare e sensibilizzare sul tema della sessualità e della disabilità attraverso l'arte.
Scadenza 15 gennaio 2021.

Premi
La Giuria di In/arch, presieduta dal filosofo e allievo di Gillo Dorfles, Aldo Colonetti, ha conferito all’unanimità il Premio alla Carriera a Giuseppina Grasso Cannizzo.

In Italia
Cuneo, mostra nella Chiesa di San Francesco "E luce fu", opere di Giacomo Balla, Lucio Fontana, Olafur Eliasson, Renato Leotta.
Fino al 14 febbraio 2021.

All'estero
Ai musei d'Orsay e dell'Orangerie una mostra con una sessantina di dipinti e circa quaranta disegni, dedicata al cosiddetto “periodo Renoir” di René Magritte, dal 10 febbraio al 21 giugno 2021.

Fabio Strinati: la vita è un’improvvisazione ricca di scellerati virtuosismi
fotografie di Fabio Strinati
pubblicato il 24/08/2018
La scrittura come conquista della libertà, la musica come vibrazione dell'anima per sintonizzarsi con il mondo, sensibilità e curiosità i due poli tra i quali si dipana la vena creativa di Fabio Strinati.

Fabio Strinati (poeta, scrittore, e compositore) nasce a San Severino Marche il 19 gennaio 1983 e vive ad Esanatoglia, un paesino della provincia di Macerata nelle Marche.

Nel 2014 inizia a dedicarsi alla scrittura. Nell’ottobre del 2014 pubblica il suo primo libro di poesie,”Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo” ..... (note biografiche)

I suoi libri si possono acquistare su molti siti online.

Dice di sé: “Ho iniziato a scrivere perché la scrittura, come forma di espressione, mi rende una persona libera. La mia anima è uno scrigno pieno zeppo di pensieri, una bolla d’aria parecchio tormentata, che ha bisogno di esprimersi perché la sua struttura, essendo complessa o alquanto complicata, riesce a emergere in maniera del tutto naturale. La poesia, così come la musica, mi aiutano ad aprirmi.”

Dicono di lui: “Fabio Strinati ci porta, con un'estrema semplicità di scrittura, a comprendere l’esistenza, il passaggio dall’adolescenza alla maturità: una fase di crescita molto delicata. E lo fa con parole spontanee, musicali, che diventano un flusso poetico ‘visivo’, da approfondire e ascoltare.”
(Michela Zanarella)

In questa pagina Fabio Strinati ci propone due sue fotografie inedite accompagnate da due sue poesie, lipogrammi (1) dove non compare la lettera L, due brevi composizioni che, come dichiara l’autore, “cercano di entrare sia dentro che dietro le fotografie”, raccontandoci ciò che appare e ciò che si può intravvedere solo guardando in controluce e scoprendo la preziosa filigrana che si cela sotto una quotidianità semplice ma non banale, umile ma non misera, essenziale e poetica come la vita vera sa essere.
 
Montagna/Foto/Ricordo
Castelluccio (Norcia) Mattina/Pomeriggio.
Tempo che punge che giunge
e non dorme
quando mattino si avvita
e vento nasce dove musiche distanti
compongono pesanti storie
che rimangono impresse
e quindi cranio, arte visiva
che dentro smuove e segue orbite
di antiche tradizioni
vetuste vivono e ingegno scatta
attimi troppo giovinezza.
per ingrandire clicca qui
****************
Istantanea è inquieta o modo o tocco
d’improvviso che guizza
che scatta che tocca e non invecchia,
sopra cemento strada vecchia e stretta
dove arrivano storie e segreti
speranze e spettri in un tempo parco
che decide sorti di tombe
fuori dentro sottovuoto istruito canto,
è spada ingenua che becera
a terra si dirada.
per ingrandire clicca qui
 
(1) lipogramma: opera letteraria nella quale è applicato l’artificio consistente nell’omissione di tutte le parole in cui compare una determinata lettera o un determinato gruppo di lettere (Enciclopedia Treccani online)

DE ARCHITECTURA
di Pietro Pagliardini


blog di Efrem Raimondi


blog di Nicola Perchiazzi
 







RIFLETTORI SU...



Fernand Léger
"Donna in blu"




 

 
 

© Tutto il contenuto del sito è protetto dalle leggi sul Copyright.Tutti i diritti sulle immagini e sui testi pubblicati sono riservati agli autori e sia immagini che testi non possono essere riprodotti senza il loro consenso. Le immagini presenti tratte da internet hanno esclusiva funzione di documentazione ed informazione, mancando in via assoluta ogni finalità di lucro, nel rispetto dell'art. 70 comma 1 bis, L. 633/1941. Qualora la loro pubblicazione violasse diritti d'autore, esse verranno prontamente rimosse previa richiesta. Responsabile del sito: dr.arch. Vilma Torselli.